senza categoria, Smart city

“È pieno di curvy” ma il mondo va avanti a pantaloni skinny

Ho capito l’errore. Forse dovrei entrare da Zara o H&M e dire: Salve avete dei Pantaloni Morbidi? Oppure, Ci sono mica quei Pantaloni Ampi? Forse è per questo che negli ultimi tempi ogni volta che metto piede in un negozio di vestiti vedo solo pantaloni stretti sotto. Invece, Ampi si dice. Forse chiamandoli col loro vero nome troverei i pantaloni che voglio io. Quelli che entrano a me. Quelli che hanno la fine larga almeno quanto la circonferenza delle mie cosce, e quindi non stretti. Forse è un po’ come da Brandy, sì, quel negozio dove andavamo dodicenni, dove è necessario dire Salve, avete magliette anche con la parte inferiore di maglietta? 

La mia storia coi pantaloni è andata sempre più o meno bene. Alti e bassi come con le diete lasciate a metà. Poi ho conosciuto i pantaloni skinny. Io i pantaloni stretti non li voglio. A Parigi andava tutto bene. I pantaloni Ampi circolavano normalmente. A Bruxelles il problema non si presentava, spazzato via dal freddo che giustifica ogni tipo di orrore vestiario. Poi però a Roma, col caldo, tutto è cambiato. È qui che circa 24 mesi fa è cominciata la mia ricerca ossessiva di pantaloni Non skinny. Qualche rocambolesco precedente a Milano.

Perché loro, i pantaloni skinny, dai su, chiamiamoli così, perché tanto per chi ha le cosce grosse che siano medio stretti o strettissimi è la stessa cosa, sono l’unico modello in giro qua e là. Ma no Ben, quest’anno sono tornati (i pantaloni Ampi). Io sono sicura delle competenze modaiole dell’amica M.T. o di L. che con cura certosina sfogliano cataloghi di vestiti almeno quanto io scatto foto per Pausa Roma. E di come si siano applicate nella ricerca di questo capo così strano convincendomi che numerose aziende li stiano riproponendo per la stagione che verrà. E però dico a loro: ma per noi, per noi che di moda non capiamo una mazza, ci sarà la possibilità di entrare da Zara e trovare così, un paio di pantaloni larghi sotto, 42, provarli al volo, comprarli e via? Senza cataloghi. Senza ricerche strazianti. Come si compra il latte, così io vorrei comprare i pantaloni Ampi.

Eppure, a quanto pare, il modello curvy sta prendendo il sopravvento. Non è una novità, lo dicevano pure lo scorso anno quando Vogue ha messo in copertina quella Kate Upton sostenendo che fosse curvy e allora noi illuse siamo tutte andate a vedere bene per scoprire che si trattava non di una grassa ma di una tettona magra. Però adesso pare che queste curvy siano veramente tante e che si esprimano tramite blog di Grassa sono bella, Mangio perché voglio e poi mi faccio le foto nuda grassa e bella. Eppure, in questo scenario dei pantaloni Ampi poche tracce..Intanto, chiunque sappia di negozi che vendono pantaloni che non siano skinny mi faccia un fischio.

Standard

2 risposte a "“È pieno di curvy” ma il mondo va avanti a pantaloni skinny"

  1. Pingback: AAA Cercasi: Voglio un paio di pantaloni a palazzo | Polinice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...